Sterlina-yen: visione ribassista per i forex broker

Qualora si voglia fare del trading online sul forex, occorre scegliere con cura le aree merceologiche e operative da seguire. Prendere decisioni avventate, infatti, comporta quasi sempre delle ingenti perdite finanziarie, le quali possono, nella maggior parte dei casi, scoraggiare e indurre all’abbandono di tale pratica finanziaria. Detto ciò, vanno sviscerate le aree operative del trading e carpiti i segreti e le peculiarità che riescono ad assicurare una vittoria economica di tutto rispetto. Nel caso del Forex, ad esempio, è necessario tenersi aggiornati, con l’aiuto dei broker del settore, sulle coppie valutarie tra le varie monete estere e i loro attuali trend, siano essi positivi o negativi.

Nel caso della coppia sterlina-yen, ad esempio, i broker segnalano che si sta assistendo da diverso tempo ad una continua corsa al ribasso sollecitata dalle pressioni del Brexit. Con queste credenziali, occorre capire quale sarà a prossima tendenza dominante, anche perché mentre la sterlina perde terreno col Forex, lo yen sta recuperando terreno, e questa discrasia influenza le oscillazioni della coppia in questione portandole verso i 900 pip. In sostanza, il Brexit consiste in un’unione di intenti da parte di diversi parlamentari britannici tendente all’uscita dall’eurozona, che però, stando alle prime stime, potrebbe portare ad una contrazione del PIL non indifferente.

Insomma, per quanto il Forex sia multifunzionale e variegato, e basato sostanzialmente sul margine speculativo ricavabile da una determinata coppia valutaria, va sempre monitorato con una certa attenzione prendendo in esame anche quei fattori esterni o interni alla stessa economia di una determinata nazione. Un quadro di insieme con molteplici peculiarità, quindi, da non sottovalutare.

Tutto questo rientra in un quadro di gestione dell’investimento, che passa anche dalla scelta del broker forex, molto più complesso di quello che si potrebbe pensare. a piattaforma che si andrà a preferire per i propri investimenti deve essere, necessariamente, quanto più professionale ci sia sul mercato.

Grazie all’intenso lavoro della Consob e dei principali organi di vigilanza europei, sono moltissimi i forex broker che hanno innalzato il proprio livello di qualità offrendo servizi di assistenza diretta che aiutano, anche chi è alle prime armi con gli investimenti finanziari, a poter sviluppare un piano di lavoro strutturato (qui puoi trovare una lista di ottimi broker forexhttp://www.wthink.it/broker-forex/18).

Fare investimenti sui mercati finanziari, e in particolare sul forex, richiede delle capacità fuori dal comune. Proprio per questo una piattaforma di trading efficiente è il primo vero passo verso la ricerca del successo. Oggi, fortunatamente, esistono moltissimi broker che investono sulla diffusione di conoscenza e formano molti nuovi trader ogni mese. Da questo bisogna partire per diffondere la cultura finanziaria nel nostro paese.